CAMPO ESTIVO 1966
Scritto da Renato Ferrais   
Domenica 21 Aprile 2013 20:00
I MIEI RICORDI

CAMPO ESTIVO BTG VAL BRENTA 1966

Primo luglio partenza per il campo estivo, preparativi con pernottamento nel bunker ( opera ) Il giorno due manovra a fuoco ,
difendere da atacco esterno l'opera n°3 ( gran disastro di patate ). Terzo giorno trasferimento ad Anterselva con pulman ventilato CL - CM , riposo e preparazione scalata Forcella Val Fredda
Quarto giorno, Forcella val Fredda m 2800, marcia molto dura sulla neve,
Giorno quinto discesa da forcella Val Fredda ad Acereto,
Giorno sei, da Acereto a San Giovanni, marcia poco dura ma tutta sotto l'acqua,
Giorno sette luglio da San Giovanni a Rio Bianco, partenza ore quattro del mattino arrivo ore 1,30 della notte senza rancio e tutta sotto l'acqua,
Ottavo giorno Rifugio Porro,bufera di neve altezza 2420,
Giorno nove da Rifugio Porro alla diga di Luttago,
Decimo giorno riposo (Perlato Gabriele  con altri va in un maso per comperare spek e formaggio lui diceva di sapere il tedesco, alla prova dei fatti il proprietario de maso non capiva niente ,cosi' disse parla Italiano che cosi' ci capiamo,in quel momento venne scoperta la parole detta dal Perlato
(AK TUNGHEN TAKEN).
Undicesimo giorno marcia per raggiungere  Rifugio Ponte Di Ghiaccio M 2530
Dodicesimo giorno preparazione per la scalata Gran Pilastro,
tredicesimo giorno arrivo in vetta al Gran Pilastro M  3600 poi discesa al rifugio Ponte Di Ghiaccio,
Il quattordici luglio  dal Rifugio Ponte Di Ghiaccio a Vallarsa  M 900
Quindicesimo giorno da Vallarsa a Vandoies tutto il giorno sotto la pioggia e poi in pulamn  CM  CL Finalmente a casa.  ( Caserma Druso S Candido )




Ultimo aggiornamento Domenica 05 Marzo 2017 07:56